Bruxella

Saturday 26 July 2014

Ultimo aggiornamento05:27:00 PM

Bruxelles news

Eddy Merckx: la leggenda del ciclismo

Un campione divenuto leggenda, conosciuto e amato dai nostri conterranei come uno dei migliori ciclisti della storia, Eddy Merckx è il simbolo del ciclismo del Belgio, particolarmente legato a Bruxelles.

 

Bruxella è un portale di informazioni per italiani a Bruxelles e quindi non deve mancare un po' di informazione sul Belgio e generic cialis made in india sui suoi personaggi più celebri. Oggi vi presentiamo Eddy Merckx, che molti di voi già conosceranno ma che magari può essere nuovo ad alcuni.

Nato e cresciuto (per poco) nel quartiere di Woluwe Saint Pierre a Bruxelles, Edouard Louis Joseph Merckx meglio conosciuto come Eddy Merckx è una leggenda del ciclismo internazionale: cominciò a correre in bicicletta per le strade della cittadina di Meensel-Kiezegem, nella regione fiamminga del Belgio (all'epoca ancora unito) all'età di otto anni e non smise più di pedalare (e vincere centinaia di competizioni) per più di 25 anni.

 

Ribattezzato il "Cannibale" per il suo insaziabile appetito per le vittorie, Eddy ha vinto e stravinto una miriade di competizioni ciclistiche del suo tempo, totalizzando 525 vittorie, di cui 445 come professionista.
Ha vinto il Tour de France e il Giro d'Italia cinque volte ciascuno, ha vinto tutti gli eventi principali, ha vinto la "Vuelta a España", ha vinto il campionato del mondo sia come professionista sia come dilettante, ed ha anche infranto il record del Mondo dell'ora, in sella alla sua bicicletta che passerà alla storia.

Eddy Merckx è diventato il primo belga nella storia a vincere il Giro d'Italia nel 1968 che vincerà in seguito ben quattro volte.
Il suo nome è conosciuto al pubblico nostrano per aver gareggiato e vinto per più di 10 anni con team italiani come Faema, Molteni e Fiat avendo cosi contribuito alla crescita dell'immagine della industria italiana nel Mondo.
Eddy ha sempre amato l'Italia dichiarando spesso che moltissimi ciclisti avrebbero voluto essere al posto suo: "l'Italia è da sempre la terra preferita dei ciclisti dove pedalare è un piacere e cialis dosage rate dove i team hanno una struttura organizzativa professionistica" ha dichiarato in un intervista nel 2005.

Nel 1972 Eddy segna un passo decisivo per la viagra without rx storia del ciclismo mondiale: registra il record del Mondo dell'ora, percorrendo più di 49 chilometri in sessanta minuti. Un record che rimarrà imbattuto per 12 anni, ma che resterà nella storia perché' la Union Cycliste Internationale – l'organismo "supremo" del ciclismo internazionale - dichiarerà la bicicletta di Eddy come la due ruote regolamentare da usare in quella competizione.
Oggi la sua bici si può ammirare nella stazione della metro di Bruxelles a lui intitolata, appunto "Eddy Merckx".

Nel 1978 Eddy si ritira dalle competizioni dopo che alcuni gravi incidenti avevano segnato significativamente il suo fisico da ciclista, ma il ciclismo rimane tutta la sua vita e nel 1980 da vita ad una fabbrica di biciclette professionali che porta il suo nome e che diventerà famosa in tutto il Mondo.

Contatti

  • Address: Avenue de Tervueren 66c, 1040 Bruxelles
  • Tel: (+32) 494 773729

Seguici!

Chi siamo

Siamo un team di collaboratori professionisti che amano gironzolare, fotografare, mangiare e scrivere della citta' di Bruxelles, dove viviamo da ormai qualche annetto e che troviamo particolarmente gradevole.

Per informazioni scrivete a: info[at]bruxella.com

Sei qui: Home News Eddy Merckx: la leggenda del ciclismo
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS